Azienda USL 4 di Prato
salta la barra
17/12/2009 17:01
Eventi Sabato 19 dicembre alla Sala Pellegrinaio Novo convegno formativo

Partorire senza dolore, un’opportunità con l’anestesia peridurale

All’ospedale da gennaio si estende l’orario di utilizzo di questa metodica

Sabato 19 dicembre dalle ore 8.30 e per tutta la giornata, nella sala del Pellegrinaio Novo in piazza dell’Ospedale si terrà il convegno “La lotta al dolore. Analgesia peridurale nel travaglio di parto”  organizzato dall’Unità funzionale Formazione, Educazione e Promozione della salute dell’ASL 4 diretta da Lucia Livatino. Il convegno è un evento formativo e di confronto rivolto a medici, ostetriche e infermieri.

All’Ospedale di Prato l’analgesia peridurale nel parto è una pratica avviata cinque mesi fa ed ha già coinvolto oltre quaranta donne. Attualmente la possibilità di sottoporsi ad anestesia peridurale è garantita tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Dal gennaio 2010 l’orario di attività sarà esteso. Per tutta la giornata, 24 ore su 24, un’anestesista dedicato alla sala parto, secondo le linee guida nazionali ed internazionali, garantirà la possibilità alle partorienti  di usufruire di questa tecnica anestesiologica . “Nella nostra realtà – spiega Paolo Ciolini, direttore dell’Unità operativa Ostetricia e Ginecologia ASL 4 – la maggioranza dei parti è fisiologica con un bassissimo ricorso al cesareo. Durante la fase di travaglio tutte le donne hanno un sostegno medico e psicologico e possono contare su metodiche per la riduzione del dolore. Disporre dell’anestesia peridurale è un passo in avanti. Al parto secondo questa modalità, le donne possono essere indirizzate dal medico a seguito di situazioni patologiche oppure si tratta di una libera scelta della donna e del modo di gestire il suo dolore”.

“L’anestesia peridurale – sottolinea Guglielmo Consales, direttore Unità operativa Anestesia e Rianimazione ASL 4 -  è un modo per assicurare alle donne di partorire senza dolore, con nessun rischio né per la madre né per il bambino. Con questa attività abbiamo organizzato un gruppo di lavoro multidisciplinare che offre benessere alla donna  e serenità nell’accogliere il nuovo nato”.

95/09

A cura dell'Ufficio stampa e comunicazione. E-mail vania.vannucchi@uslcentro.toscana.it