Azienda USL 4 di Prato
salta la barra
22/12/2010 15:49
Servizi Presentata anche una lettera di scuse per il comportamento offensivo

Risarcimento all’ASL 4 per la diffamazione da parte di un cittadino

L’Azienda aveva presentato querela a tutela della professionalità ed onorabilità

L’ASL 4  ottiene il risarcimento di danno morale per la somma di 1.500,00 euro, il pagamento delle spese di lite e una lettera di  scuse da parte di un cittadino contro il quale l’azienda sanitaria aveva presentato querela “a tutela della professionalità ed onorabilità di tutta l’organizzazione aziendale”.

Nel marzo dello scorso anno, S.T. aveva presentato un reclamo all’Azienda per una visita colposcopica effettuata dalla propria moglie presso l’ambulatorio del Centro di prevenzione oncologica Eliana Martini. Il cittadino lamentava “incapacità e mancanza di professionalità” e con un linguaggio ingiurioso e diffamatorio lanciava anche pesantissime accuse nei confronti degli operatori sanitari e di tutta l’organizzazione.

L’Azienda presentò querela per ottenere il risarcimento dei danni morali e materiali subiti per quanto riguarda l’immagine aziendale. In accoglimento di questa denuncia il cittadino è stato rinviato a giudizio e punito per diffamazione davanti al Giudice di Pace di Prato. Per evitare il dibattimento, S.T. ha offerto e corrisposto la somma di mille euro per la remissione della querela e presentato anche una lettera di scuse  “per le considerazioni svolte nei confronti dell’organizzazione e professionalità dell’azienda sanitaria”.

L’Azienda esprime soddisfazione, non tanto per il risarcimento economico ottenuto che sarà finalizzato ad iniziative di carattere socio-sanitario, quanto per l’inopportunità e l’arbitrarietà di talune critiche.

95/10

A cura dell'Ufficio stampa e comunicazione. E-mail vania.vannucchi@uslcentro.toscana.it