Azienda USL 4 di Prato
salta la barra
08/11/2011 16:08
Sanità Si terrà dal nove all’ undici Novembre il “ Lean summit 2011” nel regno Unito

L’esperienza dell’ASL 4 protagonista al prestigioso seminario Internazionale

Per l’Italia Alessandro Sergi e Dario Ricci presentano il progetto regionale “Net Visual Dea”

L’Asl 4 protagonista al “ Lean summit 2011” , un prestigioso seminario internazionale  di approfondimenti e preziosi scambi di esperienze sulle tematiche del Lean Thinking. L’evento, che si svolgerà dal nove all’undici novembre presso il Chesford Grange Hotel, Kenliworth, nel Regno Unito,  coinvolge quindici Nazioni (tra cui: Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Danimarca, Finlandia, Australia).

A rappresentare l’Italia, una delegazione del progetto regionale “Net Visual DEA”, che mira ad utilizzare i principi del Lean Thinking  in ambito ospedaliero. Il dottor Alessandro Sergi e  l’ingegner Dario Ricci, rispettivamente direttore e ingegnere gestionale dello staff direzione sanitaria dell’ASL 4, presenteranno l’esperienza dell’Ospedale di Prato, ormai da un anno coinvolto in progetti di riorganizzazione dei servizi.

Il Lean Thinking è un metodo di gestione operativa delle organizzazioni che mira alla riduzione degli sprechi fornendo una chiara rappresentazione del flusso di lavoro, dove si concentra il valore aggiunto per l’utente finale.

Il Lean Thinking è forse il movimento culturale di gestione operative delle organizzazioni che da anni riscuote interesse in qualsiasi tipo di organizzazione complessa, per la capacità di suscitare entusiasmo nel personale coinvolto e per i rapidi risultati di miglioramento dell’efficienza.

Promotori ed animatori del workshop sono Dan Jones e James Womack, teorizzatori del movimento e fondatori della Lean Academy, l’ente che si propone di diffondere il pensiero “ Lean” a livello internazionale.

E’ un’occasione preziosa per l’Azienda USL 4 di Prato, in cui condividere con i rappresentanti delle più grandi e complesse organizzazioni del mondo (da aziende manifatturiere leader indiscusse nel mercato, come la Nestlè, ad enti di eccellenza nella formazione universitaria e nella erogazione dei servizi sanitari, come l’ospedale Beth Israel di Harvard), lo stato dell’arte, le problematiche, i successi e le speranze di miglioramento e risoluzione delle problematiche nell’adozione di una filosofia organizzativa che da oltre vent’anni appassiona, stimola e incoraggia la minimizzazione degli sprechi e la continua ricerca del valore e della perfezione.

63/11

A cura dell'Ufficio stampa e comunicazione. E-mail vania.vannucchi@uslcentro.toscana.it